Consolidamento terreni di fondazione: un intervento a Zahara de la Sierra, in Spagna

Consolidamento terreni di fondazione: un intervento a Zahara de la Sierra, in Spagna

La tecnologia ValveSystem Difech è stata applicata ad un edificio privo di fondazione, costruito su terreno argilloso nelle campagne di Zahara de la Sierra, in provincia di Cadiz nel sud della Spagna.

A Zahara de la Sierra, località in provincia di Cadiz, nel sud della Spagna, il clima è per la maggior parte dell’anno caldo e siccitoso. Un fabbricato ad uso abitativo, costruito in stile moresco nella più tradizionale architettura spagnola, ha subito gravi problemi strutturali proprio a causa di questi fattori climatici e della particolare composizione del terreno di fondazione. Vediamo quindi i dettagli dell’intervento in cui è stata applicata la tecnologia ValveSystem Difech, partendo da alcuni elementi geologici e di struttura.

Struttura e geologia

Il fabbricato presenta una struttura portante in muratura con solai misti (legno e laterizio) e risulta privo di fondazione. Da un punto di vista geologico, l’edificio sorge su un pendio a debole acclività stabile e su terreni di fondazione argillosi.

Quali problemi presentava l’edificio? E perché?

Il fabbricato presentava fessurazioni importanti e diffuse conseguenti a cedimenti differenziali, essendo fondato su terreno argilloso ed il clima della zona caratterizzato da prolungati periodi siccitosi.

Come intervenire? la soluzione definitiva con Difech

La scelta della proprietà e del referente tecnico è ricaduta su Difech, che attraverso la tecnologia ValveSystem ha effettuato un consolidamento in tempi rapidi senza scavi o demolizioni. Per il consolidamento dei terreni di fondazione ValveSystem sfrutta formulati dedicati e speciali canne d’iniezione valvolate di piccolo diametro.

I risultati ottenuti sul terreno di fondazione con ValveSystem sono stati, principalmente, il riempimento di cavità, la compattazione con conseguente miglioramento di parametri geotecnici e comportamento sismico e la riattivazione della fondazione.

In corso d’opera è stato effettuato un monitoraggio dei movimenti verticali della struttura attraverso molteplici livelli laser e lettori, mentre la verifica dei risultati ottenuti sul terreno di fondazione si è effettuata attraverso prove penetrometriche pre e post-intervento.

 

[dfd_heading style="style_01" title_font_options="tag:h5" subtitle_font_options="tag:h3"]

 PRENOTA ORA UN SOPRALLUOGO GRATUITO!

[/dfd_heading]

    Utilizzando questo modulo accetti la conservazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web secondo le direttive del GDPR (Regolamento Europeo sulla Privacy, 679/2016)


    Consolidamento con palificazione Roto&Push a Vicenza, Veneto

    Consolidamento Fondazioni della Storica Villa Ferramosca

    Consolidamento Fondazioni della Storica Villa Ferramosca

    Difech è stata impegnata nella realizzazione delle fondazioni profonde e del restauro architettonico della Villa Ferramosca del ‘600 nel Vicentino.
    Il progetto di restauro della Villa di Scuola Palladiana ha previsto il consolidamento della base delle murature e la successiva palificazione con tecnologia Roto&Push di Difech S.r.l.

    Villa Ferramosca, prestigiosa residenza di chiara influenza Palladiana, è situata nella località di Barbano a Grisignano di Zocco (VI) e sorge in un’area verde e collinare nel cuore dei colli berici, poco distante da Vicenza. Fu progettata nel 1620 dall’architetto Vincenzo Scamozzi, allievo del Palladio, come residenza di campagna dei Conti Ferramosca, nobile famiglia aristocratica veneziana.


    Iniezioni resina per consolidamento Fondazioni

    Iniezioni di Resine Espandenti per Consolidamento terreni

    Iniezione di Resine Espandenti per Consolidamento terreni

    L’iniezione di resine per consolidamento terreni di fondazione è un metodo che trova da anni larga applicazione nel settore. Nella maggior parte dei casi le resine per consolidamento terreni sono la soluzione impiegata al fine di stabilizzare sovrastrutture che hanno subito cedimenti. Si tratta solitamente di resine poliuretanica a bassa densità. Queste resine espandenti hanno dimostrato negli anni di potersi efficacemente adattare a diverse condizioni d’impiego sia a livello strutturale che geotecnico.

    I principali vantaggi degli interventi di consolidamento con resina poliuretanica nei terreni di fondazione risiedono nella possibilità di migliorare le caratteristiche meccaniche e il comportamento sismico dei terreni sottostanti senza aumentarne significativamente il peso specifico e risolvendo i cedimenti differenziali.

    Mediante iniezioni di resine espandenti nel terreno sottostante di una struttura che ha subito cedimenti si è in grado di indurne il sollevamento, quindi anche il recupero parziale/totale dei cedimenti subiti.

    L’iniezione di resine per consolidamento fondazioni presenta anche  una invasività limitata e un impatto di cantiere notevolmente ridotto rispetto alle tecnologie di consolidamento fondazione tradizionali (ad es. quelle che sfruttano miscele cementizie).

    valvesystem iniezioni di resine espandenti per consolidamento terreni di fondazione
    ValveSystem iniezione di resine espandenti per consolidamento terreni di fondazione

    Iniezione di Resine per consolidamento terreni

    ValveSystem è un sistema di consolidamento terreni di fondazione mediante iniezione di speciali formulati consolidanti.

    ValveSystem impiega efficacemente la resina poliuretanica a bassa densità nei terreni di qualsiasi natura a media compressibilità e permeabilità. Di contro, l’applicazione di tale materiale si è dimostrata spesso poco efficace nei terreni molto compressibili o permeabili cosi come nel caso opposto di terreni poco compressibili e permeabili.

    Per potersi adattare a condizioni di compressibilità/permeabilità estreme, ValveSystem impiega due innovativi formulati consolidanti, una miscela a base cementizia (monocomponente) a ridotta espansività e una miscela inorganica (bi-componente) superfluida.

    Un’ulteriore problematica che contraddistingue le iniezioni di resina consolidante e più in generale il consolidamento terreni di fondazione, è il raggiungimento di una diffusione ottimale del formulato iniettato nel terreno.

    Frequentemente l’applicazione di elevate pressioni d’iniezione è incompatibile con il contesto d’applicazione strutturale, geologico o ambientale, ecco perché in ValveSystem si è deciso innanzitutto di limitare le pressioni di iniezione e di espansione dei formulati iniettati. Entrambi questi fattori, non possono essere di per se garanzia di ottimale diffusione e portano con se rischi intrinseci non trascurabili.

    In ValveSystem, la strategia messa in atto per il raggiungimento di un’ottimale diffusione del formulato nel terreno da trattare, oltre alla differenziazione del formulato stesso, prevede l’impiego di speciali canne d’iniezione valvolate a ridotto interasse.

    L’impiego combinato di differenti formulati e delle speciali canne d’iniezione valvolate, consente a ValveSystem di consolidare in modo efficace e omogeneo la zona di scarico tensionale della fondazione (bulbo delle tensioni) in qualsiasi tipo terreno con i seguenti risultati:

    • riempimento delle cavità sotto-fondali con conseguente riattivazione della fondazione;
    • allontanamento dell’acqua;
    • compattazione con conseguente miglioramento dei parametri geotecnici e aumento di portanza;
    • miglioramento del comportamento sismico.

    I Vantaggi dell’iniezione di Resine per Consolidamento

    In rapporto con altre tecnologie di consolidamento dei terreni di fondazione, ValveSystem:

    • Limita fortemente invasività, impatto e durata del cantiere;
    • Offre la possibilità di scelta tra differenti formulati in funzione delle condizioni geotecniche;
    • Assicura una distribuzione del formulato iniettato, quindi un consolidamento, uniforme ed omogeneo nel volume di terreno interessato dal bulbo delle tensioni;
    • Permette il sollevamento per il recupero parziale/totale dei cedimenti (compatibilmente con la risposta strutturale);
    • Non produce materiale di risulta evitando trasporti e smaltimenti presso le discariche autorizzate;
    • Non produce dannose vibrazioni.


    Adeguamento Sismico

    Adeguamento Sismico Fondazioni

    Adeguamento Sismico

    Adeguamento Sismico

    Gli interventi di Adeguamento Sismico dovrebbero essere valutati con molta attenzione specialmente in un territorio esposto ad attività sismiche. Gli eventi sismici del 2009 e 2012 di città dell’Aquila e in Emilia hanno posto l’accento sul tema della vulnerabilità sismica del patrimonio edilizio esistente nel nostro paese.

    In conseguenza di questi eventi catastrofici, i temi del miglioramento sismico ed adeguamento sismico continuano ad essere ancora oggi di grande attualità e diverse sono state le soluzioni tecnologiche e progettuali introdotte con il preciso scopo di conferire alle strutture “vulnerabili” un maggior grado di sicurezza nei confronti dei terremoti.

    In estrema sintesi, per adeguamento sismico o miglioramento sismico, si intende rispettivamente un insieme di interventi operati sulla struttura al fine di adeguarla alle azioni sismiche locali o più semplicemente a migliorarne il comportamento sismico.

    Nell’adeguamento sismico la strategia d’intervento messa in atto è “globale”, procedendo alla verifica della struttura nel suo complesso e andando poi ad agire su tutte le criticità evidenziatesi al fine di soddisfare compiutamente le verifiche sismiche, mentre nel miglioramento sismico la strategia è “locale”, cioè volta ad affrontare solo le criticità più evidenti, ma conferendo comunque alla struttura un sensibile miglioramento del grado di sicurezza.

    Sia nel miglioramento sismico che nell’adeguamento sismico, il consolidamento del terreno di fondazione o la palificazione rappresentano due valide alternative da mettere in campo quando si rilevano criticità a livello di fondazione.

    Il consolidamento del terreno di fondazione si può attuare in modo efficace e non invasivo mediante iniezione di speciali formulati attraverso la nostra tecnologia ValveSystem che determina il riempimento di vuoti e cavità presenti nel terreno ed il miglioramento delle sue caratteristiche meccaniche, quindi anche del suo comportamento sismico.

    Altra strategia progettuale è, invece, quella di andare a ricercare volumi di terreno più profondi e con migliori caratteristiche meccaniche  rispetto a quelli superficiali di fondazione su cui andare a fondare la struttura mediante palificazione. Specie sul patrimonio edilizio esistente, tale strategia può essere attuata efficacemente e con un limitato impatto di cantiere attraverso la nostra tecnologia PushSystem con il principale ed indiscutibile vantaggio rispetto alle tecnologie di palificazione tradizionali di poter testare in fase d’installazione la portata di ciascun palo e realizzare pali precaricati che hanno già scontato il cedimento primario. 

    L’attività di consolidamento del patrimonio edilizio esistente è spesso condizionata da importanti limiti logistici ed ambientali. A tal riguardo, le tecnologie ValveSystem e PushSystem sono state sviluppate ad hoc per offrire la possibilità di agire anche internamente alle strutture senza particolari restrizioni e riducendo notevolmente invasività e impatto di cantiere rispetto alle tecnologie tradizionali. Infatti, in entrambe, non si ha la produzione di dannose vibrazioni piuttosto che di materiali di risulta difficilmente gestibili in determinati contesti.

    Pertanto, le tecnologie ValveSystem e PushSystem rappresentano due valide soluzioni d’intervento per il consolidamento di terreni di fondazione e la palificazione sia nell’ambito del miglioramento sismico che dell’adeguamento sismico del patrimonio edilizio esistente.